categoria ricerca libera 153 Record trovati
2013-09-30 16:23:23

Investire nella penisola iberica attraverso gli istituti di moneta elettronica ibridi

Per quanto concerne, invece, i requisiti utili per essere effettivamente operativi vediamo al primo posto le informazioni in merito ai direttori generali – o alla figura simile che ricopre questo ruolo – facendo però una distinzione tra colui che ha la responsabilità diretta dell'emissione della moneta elettronica e di servizi di pagamento, da un lato , e quello che si occupa del resto dall'altra parte.

mostra :.
2013-09-19 09:49:04

Il diritto spagnolo: Le risorse proprie degli istituti di moneta elettronica.

Veniamo ora a prendere in esame quelli che sono gli aspetti contabili che stanno alla base della determinazione dei requisiti dei fondi propri degli istituti di moneta elettronica. Al di là di ogni disposizione contenuta nel regio decreto e nella legge 21/2011 del 26 luglio, bisogna tenere presente che la base di capitale degli istituti di moneta elettronica deve ammontare al totale delle singole voci indicate qui di seguito: il riferimento è l'articolo 19 del regio decreto 712/2010 del 28 maggio, e per l'emissione di moneta elettronica è necessario disporre di almeno il 2 per cento dell'intera massa monetaria elettronica media in circolazione, computando sei mesi di esercizio.

mostra :.
2013-09-17 08:48:04

Economia Spagna: Un approfondimento sugli investimenti diretti dall'Italia e verso l'Italia. Fonte: Economia Spagna: Un approfondimento sugli investimenti diretti dall'Italia e verso l'Italia. (StudioCataldi.it)

Ad eccezione di questo fenomeno, gli IDE provenienti dall'Italia hanno conosciuto un trend decrescente che ha portato al livello più basso durante il 2006: in quell'anno, difatti, la Spagna ottenne investimenti pari a 245 milioni di euro. Nel 2009 e nel 2010, invece, c'è stato un recupero dei capitali italiani in arrivo in terra iberica; questo evento positivo, però, non è stato poi confermato l'anno dopo, in cui emerse una flessione superiore del 75% rispetto al 2010. Ma quali sono i settori in Spagna che hanno maggiormente goduto degli investimenti italiani?

mostra :.
2013-09-09 13:06:14

Giurisprudenza: l'obbligo di costituizione di un'entità di moneta elettronica separata. Fonte: Giurisprudenza: l'obbligo di costituizione di un'entità di moneta elettronica separata. (StudioCataldi.it)

Nella nostra odierna analisi dedicata alla speciale normativa iberica sugli istituti di moneta elettronica, abbiamo deciso di soffermarci su un aspetto molto interessante e che spesso non viene nemmeno trattato, vale a dire, quegli aspetti normativi che regolamentano in modo dettaglio la costituzione di un'entità di moneta elettronica che sia separata. Preoccupiamoci quindi di analizzare alcuni articoli per comprendere meglio le necessità per essere operativi in modo legale. Fonte: Giurisprudenza: l'obbligo di costituizione di un'entità di moneta elettronica separata. (StudioCataldi.it)

mostra :.
2013-09-02 09:53:33

Una panoramica generale sui parchi scientifici e tecnologici in Spagna Fonte: Una panoramica generale sui parchi scientifici e tecnologici in Spagna (StudioCataldi.it)

L'attività priorità che viene svolta da queste strutture di tipo scientifico e tecnologico si può facilmente esplicare in un costante lavoro di elaborazione degli studi di natura tecnica relativi alla ricerca in ambito industriale o anche di realizzazione di nuove tecnologie, come del resto, di progetti di ricerca tout court o, infine, la teorizzazione dello sviluppo di nuove tecnologie. In modo particolare, i Parchi Scientifici e Tecnologici si preoccupano di supportare e di gestire ogni fonte di conoscenza (anche dal punto di vista tecnologico ma anche di cooperazione scientifica) proveniente dal mondo universitario, delle istituzioni attive nel settore della ricerca e infine del mondo imprenditoriale. In questa sua missione, il parco offre anche degli incentivi per dare vita a nuove aziende - oppure ne favorisce lo sviluppo di quelle esistenti - purché le stesse siano capaci di operare spin off per la creazione di innovazione, alla ricerca di un incremento di produttività.

mostra :.
2013-05-02 15:48:21

L'autorizzazione per lo stabilimento di una filiale di monete elettronica in Spagna non domiciliata nell'UE

Una delle cose che contraddistinguerà la succursale che desidera stabilirsi in Spagna da una tradizionale che invece è localizzata proprio con la sede centrale in terra iberica, sarà che lo scopo sociale della succursale non potrà contenere attività non permesse secondo l'istituto di moneta elettronica del proprio paese d'origine. Dunque, quando si presenterà la documentazione che accompagna la domanda effettuata dalla filiale sarà indispensabile che questa contenga tutte le informazioni necessarie per venire a conoscenza dell'esatto regime giuridico della società di moneta elettronica straniera richiedente l'autorizzazione, della supervisione a cui è esposta, così come la situazione finanziaria ed una descrizione specifica delle misure adottate dall'organizzazione di salvaguardare i fondi ricevuti in cambio del denato elettronico emesso.

mostra :.
2013-05-02 15:42:31

Vediamo le : Condizioni per l'ottenimento di una licenza come istituto di moneta elettronica in Spagna. Fonte: Vediamo le : Condizioni per l'ottenimento di una licenza come istituto di moneta elettronica in Spagna. (StudioCataldi.it)

Un programma di attività che nello specifico all'emissione di moneta elettronica ed il tipo di servizio di pagamento che si intende fornire, inclusi i servizi ausiliari o connessi che si desidera intraprendere come altre attività. 3- Un piano aziendale dove vengono riferite le attività citate nei documenti precedenti e che include anche ila previsione del calcolo di bilancio per i primi tre anni di attività della società di moneta elettronica.

mostra :.
2013-05-02 15:39:04

Spagna:I requisiti da adempiere per un operatore di moneta elettronica

Va assolutamente considerata poi la necessità di avere degli amministratori della società che opera in qualità di istituto di moneta elettronica la cui reputazione sia contraddistinta da una condotta ineccepibile, e di integrità morale riconosciuta: la maggioranza degli stessi deve inoltre avere delle conoscenze tecniche che assicurino una competenza assoluta in materia di emissione di moneta elettronica, nonché di prestazione di servizi di pagamento. Anche le persone nominate nel ruolo di direttore (generale o meno) della società, devono corrispondere ai criteri sopraindicati per la categoria degli amministratori della stessa.

mostra :.
2013-05-02 15:32:49

E.D.E.: L'autorizzazione e la registrazione degli istituti della moneta elettronica Fonte: E.D.E.: L'autorizzazione e la registrazione degli istituti della moneta elettronica (StudioCataldi.it)

La domanda di autorizzazione deve essere evasa entro il termine di tre mesi dal suo ricevimento da parte della Segretaria Generale del Tesoro e Politica Finanziaria, oppure nel momento in cui si dovessere rendere necessario il completamento della documentazione in seguito ad eventuali richiesta. Bisogna poi tenere presente che l'autorizzazione deve essere considerata respinta per mancanza di riscontro da parte dell'ente, se trascorso il termine, non dovesse pervenire alcun tipo di notifica o di risposta da parte dell'ente pubblico. Una volta ottenuta l'autorizzazione e iscritta la stessa all'interno del Registro di Commercio, gli istituti del denaro elettronico devono, prima di poter dare inizio alla propria attività, essere iscritti nel Registo Fonte: E.D.E.: L'autorizzazione e la registrazione degli istituti della moneta elettronica (StudioCataldi.it)

mostra :.
2013-05-02 15:29:00

Il Regio decreto 778/2013 del 4 maggio: il sistema giuridico degli istituti di moneta elettronica

Quest'ultimo tratta in materia di accesso alle attività degli istituti di moneta elettronica, l'esercizio e la vigilanza prudenziale di queste entità. Questa direttiva è stata recipita all'interno del sistema giuridico iberico grazie all'articolo 21 della legge 44/2002 del 22 novembre, che identifica le misure per riformare il sistema finanziario, ed il regio decreto 322/2008 del 29 febbraio che prende il considerazione il regime giuridico della moneta elettronica. Entrambe le norme hanno come proposito principale quello di stimolare la competitività e di aprire il settore dell'emissione di denaro sottoforma elettronica da parte di banche e da entità di credito tradizionale,

mostra :.