categoria ricerca libera 153 Record trovati
2013-03-27 08:27:50

Rapido sguardo alla politica commerciale in Spagna

Ciò è dovuto anche al motivo che la necessità di comunicare con le autorità locali è sempre più importante. Ad ogni caso, situazioni discriminatorie nei confronti delle imprese italiane operanti sul territorio spagnolo, sono state messe a tacere con l'intervento dell'Ambasciata presso le autorità spagnole che sono sempre riuscite a far valere le ragioni delle società italiane in Spagna. Un punto critico del mercato spagnolo si potrebbe evidenziare anche nel settore delle commesse e delle gare in ambito delle infrastrutture. Sfortunatamente, negli ultimi otto anni nessuna grande impresa di costruzioni staniera ha avuto un grande spazio per operare nei vari progetti dell'Amministrazione spagnola.

mostra :.
2013-03-27 08:27:16

La esportazioni della penisola italiana in Spagna

In particolare, vediamo l'esportazione di ghisa, acciaio, ferro e eferroleghe che hanno portato ad un incremento del 32,7%; proseguendo, vediamo altri materiali come il rame e tubi, profilati e codotti in acciaio. Proseguendo con la lista delle esportazioni, vediamo al secondo posto le sostanze chimiche ed i prodotti chimici, come per esempio i prodotti farmaceutici, che hanno segnato un 5,9% con un valore in euro pari a 2.373 milioni. Più precisamente, notiamo che 680 milioni di euro pe medicinali e prodotti di farmacia, mentre che 354 milioni di euro sono per le materie plastiche in forma primaria. Nella graduatoria dell'esportazioni troviamo poi le macchine e tutte le apparecchiature meccaniche che però hanno subito una diminuzione pari al 3,5%

mostra :.
2013-03-27 08:26:29

Le importazioni e gli investimenti italiani di prodotti spagnoli.

Proseguiamo poi nella lista delle importazioni eseguite dall'Italia per quanto riguarda i prodotti spagnoli e notiamo che i prodotti alimentari e le bevande segnano un incremento pari al 7,3% rispetto al 2010. Tra i prodotti maggiormente importati dalla penisola italiana troviamo l'olio ed i grassi, i prodotti ittici, le carni lavorate e conservate, facendo segnare così le somme di 936 milliardi di euro, 698 milioni di euro e 406 milioni di euro. Per quanto riguarda i metalli ed i prodotti in metallo, invece, vediamo che le importazioni hanno segnato un + 21,6%, passando così da 2 miiardi di euro del 2010 ai 2,4 miliardi di euro. Per gli acquisti di abbigliamento, pelli ed accessori, gli italiani piazzano le importazione di questo tipo al quinto posto con un valore pari a 1.138 milioni di euro

mostra :.
2013-03-21 10:49:55

Quali sono le convenzioni internazionali e i trasporti

In effetti, queste convenzioni internazionali risalgono in alcuni casi agli anni venti del Novecento e, se è vero che queste ultime con il passare del tempo sono state integrate con successivi protocolli, uno dei problemi più evidenti osservando il quadro giuridico della materia, è che emerge in modo inconfutabile una produzione normativa settoriale.

mostra :.
2013-03-21 10:44:38

Le importazioni e gli investimenti italiani di prodotti spagnoli.

471 milioni di euro e più precisamente vediamo 2.790 milioni di euro per gli autoveicoli che hanno fatto segnare un 80% delle importanzioni in Italia. Al secondo posto, invece, si piazzano le sostanze chimiche ed i prodotti chimici con una crescita del valore pari al 13,5%, arrivando addirittura a superare i 3 miliardi di euro. Per 816 milioni di euro e 695,6 milioni di euro vediamo gli acquisti da parte dell'Italia in Spagna per quanto riguarda i medicinali e le materie plastiche.

mostra :.
2013-03-21 10:36:35

Le caratteristiche fondamentali per un MTO - operatore in trasporto multimodale

Per portare a compimento queste operazioni, ma soprattutto per rendere efficiente il proprio operato e svolgere in modo appropriato i compiti propri dell'MTO, bisogna tenere presenti questi aspetti principali: per prima cosa, è indispensabile una capacità finanziaria tale da permettere degli investimenti in macchinari ed attrezzature per operare senza alcun limite tecnico. In secondo luogo, non si può fare a meno di un management di tipo avanzato che sia in grado di pianificare nel migliore dei modi tutte le attività correlate alla movimentazione ed al trasporto delle merce, con una grande attenzione e cura di tutti i dettagli. L'MTO, d'altro canto, deve pure dotarsi di tutte quelle infrastrutture e dotazioni tecniche che permettano di compiere la manipolazione e lo stoccaggio delle merci in modo professionale,

mostra :.
2013-03-21 10:31:11

Analizziamo il settore agroalimentare in Spagna.

520 milioni di euro, risultato che ha dato luogo ad una crescita pari ad un sesto rispetto al 2010. Ad ogni modo, è possibile notare che vi è stata una diminuzione dei quantitativi acquistati: ad esempio, troviamo che i prodotti ittici sono scesi dell'1,9% e più precisamente notiamo un -1,6% del pesce ed -4,3% dei frutti di mare. Un risultato negativo è visibila anche nel consumo della carne fresca che scende dello 0,6%, come pure il latte. I prodotti lattiero-caseari, invece, hanno fatto segnare un + 1,8%, con risultati davvero soddisfacenti per quanto riguarda il bifidus/latte fermentato con il +5,4%, lo yogurt per l'1,6% ed il formaggio con una percentuale pari al 2,2%. Altri numeri negativi si identificano purtroppo con l'oli

mostra :.
2013-03-08 09:47:48

Uno sguardo sul commercio internazionale spagnolo

378 milioni di euro, nonostante un rallentamento rispetto al 17 percento registrato nel 2010 - sono indicative di performance molto interessanti. Grazie a questo andamento positivo del commercio internazionale, infatti, l'economia spagnola ha potuto contenere il suo deficit commerciale nell'ordine dei 47.2 miliardi di euro, in netto calo rispetto ai 54.8 miliardi che sono stati registrati nel corso del 2010: si parla di quasi un notevole 14 percento di diminuzione, un risultato senz'ombra di dubbio degno di grande considerazione.

mostra :.
2013-02-12 15:53:08

Analizziamo la pressione fiscale vigente in Italia e confrontiamola con altri parsi della U.E.

Per quanto riguarda la percentuale dell'aliquota ordinaria, sia in Italia che in Spagna ammonta il 21%, anche se tra non molto quella italiana aumenterà ulteriormente - dopo neppure un anno - arrivando così al 22%. Per l'aliquota ridotta e la superridotta, troviamo delle uguaglianze: le percentuali ammontano rispettivamente al 10% - alberghi, ristoranti, bar, prodotti alimentari, prodotti turistici, il trasporto dei viaggiatori ecc. - ed al 4%. A differenza dell'Italia,

mostra :.
2013-02-04 09:09:16

Ecco quali sono le questioni giuridiche tra logistica e trasporto multimodale

Dal punto di vista dell'intermodalità, che è un fenomeno il quale gode certamente di una diffusione e notorietà a livello planetario di primo livello, spesso per dirimere controversie tra le parti che derivino da un contratto, bisogna adire un organo giurisdizionale che si ritrova a dover applicare per analogia le norme del codice civile dedicate al trasporto misto, proprio perché in assenza di una convenzione internazionale e in un regime civil law, non è possibile intervenire in altra maniera.

mostra :.