Roma Barcellona valencia madrid
Contatti: abogadafernandez@nonbisinidem.com - Ufficio (4 linee) +34 960 627 073 - Linea Italia +39 0861 18 86 156

La Riserva per investire nelle Canarie (RIC) - Vantaggi aziende nelle isole Canarie.

Vantaggi aziende nelle isole Canarie. - La Riserva (RIC) é uno strumento che ha l’obiettivo di stimolare l’investimento con ricorso alle proprie risorse, ovvero, autofinanziamento degli investimenti delle imprese che sviluppano la propria attivitá nelle Canarie.

Vantaggi aziende nelle isole Canarie.

La Riserva (RIC) é uno strumento che ha l’obiettivo di stimolare l’investimento con ricorso alle proprie risorse, ovvero, autofinanziamento  degli investimenti delle imprese che sviluppano la propria attivitá nelle Canarie.

 

Chi puó richiedere la RIC?

Ambito di applicazione della RIC.

Accedere alla RIC importa diversi vantaggi fiscali, in relazione all’attivitá sviluppata negli stabilimenti nelle Canarie, possono beneficiare:

-        tutte le societá e entitá giuridiche soggette all’imposta sulle societá;

-        le persone fisiche soggette all’IRPEF, sia professionisti che imprese e si calcola con la stima diretta.

Tuttavia, il RD legge 7/1998 stabilisce l’inapplicabilitá degli incentivi fiscali alle attivitá produttive che si inquadrano nei settori sensibili (costruzioni navali, fibre sintetiche, industria automobile, siderurgia e industria del carbone).

 

Cosa si intende per stabilimento permanente nelle Canarie?

La condizione imprescindibile per ricorrere alla RIC é che l’impresa, ovunque sia domiciliata, abbia uno stabilimento permamente nelle Canarie, ovvero tutte le istallazioni, luoghi di lavoro, in forma continuata e abituale, relizzi tutta o parte dell’attivitá, con potere di contrattare, innome e per conto della persona non residente.

 

Che vantaggi fiscali porta la RIC?

La RIC permette di ridurre la base imponibile, fino al 90% dei benefici non distribuiti (BND) nell’imposta sulle societá  per gli importi che gli stabilimenti situati nelle Canarie destinano dei loro benefici alla dotazione della RIC per investimenti nelle Canarie.

 

Cosa si intende per beneficio non distribuito nel calcolo dei vantaggi fiscali?

Si intendono quei benefici destinati ad aumentare le riserve delle imprese. Il calcolo di questa variabile é il risultato della sottrazione dal Contributo Contabile Lordo (BCN) , nell’esercizio in cui si ha ottenuto la RIC, la Riserva legale (RL) e i dividendi da distribuire (D).

La RIC si puó comunque applicare all’IRPEF. In questo caso, ci sará una deduzione nella quota dell’IRPEF per le rendite nette di gestione destinati alla RIC. Il calcolo si effettua applicando il tipo medio di gravame alla dotazione alla RIC.   (in questo caso, la deduzione non puó superare l’80% della quota integra che proporzionalmente corrisponda alla quantitá delle rendite nette di gestione delle entitá situate nelle Canarie)

 

BAI = Contributi ante Imposte

 

Contributo contabile : distribuzione dei contributi;

Contributo non distribuito (base del calcolo RIC) :- riserva legale; riserva volontaria; riserva per instimenti nelle Canarie;

Imposte sulle societá.

 

3.2 Il regime economico e fiscale delle Canarie REF

 

Quali requisiti necessitano per sfruttare i benefici fiscali della RIC?

Requisiti.

I requisiti, tanto per le persone fisiche, quanto per le societá sono :

1. Creare la Riserva.  

Le quantitá che si destinano alla RIC devono concretizzarsi in acquisizione di attivo fisso, nuovo o usato, in uno dei seguenti investiementi:

  1. investimento iniziale;
  2. creazione di postio di lavoro;
  3. acquisizione di elementi patrimoniali che non costituiscono investimento iniziale;
  4. sottoscrizione di azioni o partecipazioni in societá per la costituzione o ampliamento del capitale e del debito pubblico canario.

 

Qual’é il termine per la realizzazione della RIC?

2. termine mazzimo per realizzare la riserva.

Dovrá concretizzarsi nel termine di tre anni dalla data in cui é originata l’imposta, corrispondente all’esercizio nel quale si é ottenuta la RIC.

 

Esiste l’obbligo per le societá dimantenere i beni riguardanti la RIC?

3. Il periodo minimo in cui devono permanere in funzione nell’impresa i beni nei quali si concretizzava la RIC dipende dal tipo di investiemtno affettuato:

Investimenti in attivo fisso: 5 anni minimo o periodo di vita utile agli elemtni, se é inferiore. In questo caso si considera il periodo corrispondente al periodo massimo di ammortizzazione previsto dalle tabelle ufficali.

Altri investimenti: 5 anni.

Tipo di investimento:

Condizioni per ottenere i contributi.

Acquisizione di attivi fissi nuovi o usati:

-        essere situati o ricevuti nelle Canarie;

-        essere usato nelle Canarie;

-        essere necessari per lo sviluppo dell’attivitá impresariale o contribuire alla protezione  dell’ambiente nel territoio canario.

-        Investimenti realizzati per locazioni di immobili e quelli destinati  alla riabilitazione di unattivo fisso.

Condizioni addizionali per attivi fissi usati:

-        non possono essere stati beneficiati anteriormente della RIC;

-        devono importare una miglioria tecnologica per le imprese;

-        durata minima di lozaione 5 anni ;

 

  1. Investimenti iniziali:

-        Spese di stabilimento;

-        Diritti di cessione, brevetto, marchio;

-        Applicazioni informatiche;

-        Produzioni audiovisivi;

-        Edifici, Locali e Terreni ( inquesto ultimo caso, nei termini di legge);

-        Istallazioni tecniche, Macchinari e Ferramenta;

-        Altre istallazioni , Utilitá, Mobilio;

-        Strumenti informatici;      

-        Elementi di trasporto per uso interno dell’impresa;

-        Caparre e depositi (certificati di forminuta)

-        Altri investimenti.

Nel caso di beni usati, é applicabile solo per Imprese di ridotta dimensione (ERD), si esige che i beni acquisiti non abbiano sfruttato anteriormente di tali benefici.

  1. Creazione di posti di lavoro:

-        Relativi al punto A e che si producano nel termine di 6 mesi dall’investimento.

-        Si determinerá nella crescita della pianta organica media dei lavoratori in tale periodo rispetto ai 12 mesi precedenti.

-        Dovrá mantenersi per 5 anni (ERD 3 anni);

-        Si concretizzerá la RIC i primi 2 anni del costo medio dei salari lordi e quotazioni sociali  che corrisponderanno contaleincremento;

-        Non potranno ridurre l’organico medio nell’esercizio anteriore alla sottoscrizione durante i 4 esercizi seguenti.

  1. Acquisizione di elementi patrimoniali:

-        Elementi dell’attivo fisso materiale o non materiale che non costituisca investimento iniziale, che contribuisca alla miglioria dell’ambiente e alalspesa per lo sviluppo – innovazione (i.e. progetti con universitá, enti pubblici, centri innovazioni e tecnoilogia);

-        In veicoli di trasporto di passeggeri via mare o starada, servizi pubblici di utilitá generale;

-        In beni immobili: locazioni di negozi, sviluppo attivitá industriali e zona commerciali in aree turistiche in declino.

  1. Sottoscrizione di azioni o partecipazioni in societá per la costituzione o ampliamento di capitali e di debito pubblico canario:

A) Materializzazione indiretta: sottoscrizione di azioni o partecipazioni in societá. Solo societá che sviluppano la loro attivitá nell’Arcipelago e che hanno i seguenti requisiti:

1. Investimenti indiretti negli elementi del gruppo A e B;

2. Medesimo termine di materializzaizone della societá di quello della RIC.

3. siconsidera materializzaizone RIC non il capitale sottoscritto ma il versato (incluso di prima emissione)

4. investimenti realizzati dalla societá partecipata non daranno luogo ad altri incentivi fiscali salvo l’art. 25 ITP e AJD.

5. Si stabilisce un sitema reciproco di informazione tra le societá;   

6. Nella sottoscrizione di azioni o partecipazioni di entitá ZEC:

- l’importo dell’emissione  o ampliamento del capitale deve essere superiore a 750.000,00 €;

- un minimo del 10% della emissione o ampliamento non sará idoneo a realizzare RIC;

- l’entitá sottoscrivente non potrá trasmettere nè cedere l’uso a terzi  dell’attivo nell’esercizio anteriore ne nei 4 esercizi successivi, salvo eccezioni;

7. In azioni  o partecipazioni disocietá e fondi di investimento sempre che:

- queste societá investano in quantitá equivalenti in azioni o partecipazioni rappresentative del capitale delle societá riferite nel punto D.

- sono stabiliti obblighi di comunicazione reciproca;

- gli investimenti fatti in aziende partecipate da enti di capitale di rischio o dal fodno di investimento saranno incompatibili con qualsiasi altro incentivo art. 25 ITP e AJD.

B) sottoscrizione di debito pubblico canario e con fini analoghi:

1. Titoli di debito pubblico  della C.A. di Canarie, degli enti locali, delle aziende pubbliche o organismi autonomi  con il limite del 50% delle dotazioni di ogni esercizio.

2. Titoli e valori emessi da organismi pubblici per la costruzione e realizzazione di opere pubbliche e infrastrutture. Limite 50%.

3. Titoli valori emessi da enti che procedano alla costruzione e realizzazione di opere pubbliche e infrastrutture una volta ottenuta la concessione amministrativa. Limite 50%. 

 

 

Puó materializzarsi la RIC in un attivo usato per il quale si siano zzati altri benefici fiscali?

Sono necessarie le seguenti precisazioni:

  1. trattandosi di attivo fisso usato, non potranno aver beneficiato anteriormente del regime previsto nell’articolo e dovrá prevedere una miglioria tecnologica per l’impresa.

Come qualificare la “miglioria tecnologica?

  1. Si intende un investimento con i seguenti effetti:

-        ridurre il costo della produzione unitaria del bene o servizio;

-        migliora la qualitá del bene o servizio;

  1. Quanto alla apzione di sottoscrivere azioni, la normativa attuale non esige che la societá partecipata sia domiciliata nelle Canarie.

C’è solo l’obbigo per questa di sviluppare la sua attivitá nelle Canarie.

 

Esistono alcune regole specifiche per contrabilizzare la RIC?

4. Contabilizzare la Riserva

La Ric deve apparire in bilancio separatamente.Non si potrá disporre del conto dove é versata la RIC  finché non trascorra il periodo obbligatorio di mantenimento dell’investimento.

 

La materializzazione della RIC deve realizzarsi con il pagamento in liquidi?

Puó effettuarsi in qualunque maniera: liquido, finanziamento da terzi, leasing, semore che non ci siano dubbi  sull’esercizio dell’opzione di acquisto.

 

Sono compatibili i benefici fiscali derivati dalla RIC  con altri incentivi fiscali?

Si sono compatibili con gli incentivi del REF:

-        incentivi per produzione di beni ;

-        la libertá di ammortizzare  per investimenti generatori di impiego;

-        esenzioni per trasferimenti patrimoniali e atti giuridici per l’acquisizione patrimoniale di beni;

-        Il regime speciale di deduzione per investiementi nelle Canarie, in senso fisico, ovvero il soggetto passivo non puó godere simultaneamente di piú benefici sullo stesso bene di investimento. Questa limitazione sparisce nel caso in cui sia possibile frazionare lo stesso.

 

Cosa succede se non si mantengono i criteri di materializzazione della RIC?

Sanzioni per inadempimento dei requisiti.

In caso dinadempimento sono previste delle sanzioni, ovvero il soggetto sará obbligato ad integrare la base imponibile dell’esercizio nel quale si é verificato l’inadempimento.

Sull’importo derivato dall’infrazione , verserá gli ineteressi di mora corrispondenti. In caso di infrazioni tributarie, verranno comminate ulteriori sanzioni tributarie.