Roma Barcellona valencia madrid
Contatti: abogadafernandez@nonbisinidem.com - Ufficio (4 linee) +34 960 627 073 - Linea Italia +39 0861 18 86 156

È un’imposta indiretta il cui obiettivo è gravare sul consumo finale che sostituisce l’IVA comunitaria.

È un’imposta indiretta il cui obiettivo è gravare sul consumo finale che sostituisce l’IVA comunitaria.

Cos’è l’IGIC?

  1. Imposta generale indiretta Canaria.

Definizione :

È un’imposta indiretta il cui obiettivo è gravare  sul consumo finale che sostituisce l’IVA comunitaria.

La regolazione e applicazione é molto simile all’IVA, con alcune peculiaritá, che riguardano il mantenimento della franchigia al consumo regolata nello Statuto di Autonomia delle Canarie.

Dove si applica l’IGIC?

Nel territorio delle Isole Canarie, nel mare territoriale fino al limite di 12 miglia nautiche e lo spazio aereo corrispondente.

Che vantaggi presenta rispetto all’IVA?

L’IGIC presenta i seguenti vantaggi rispetto all’IVA:

-        Minor gravame. L’IGIC é al 5%;

-        Applicazione dello 0% per alcuni prodotti;

-        Esenzione dei servizi di telecomunicazione che si prestano nelle Canarie con diritto alla deduzione delle quote sopportate;

-        Esenzione per l’acquisizione di beni di investimento, sempre se realizzata da una societá domiciliata nelle Canarie, ovvero con stabiliemtno permanente nell’Arcipelago.

Esenzione per scambi di beni e prestazioni di servizi della ZEC. Questa operazione realizzata dalle entitá ZEC con altre entitá ZEC sono esenti dall’imposta, cosí come le importazioni di beni realizzate da queste entitá, generando tuttavia diritto alla deduzione e devoluzione delle quote supportate.

Esenzione per volume di operazioni limitato. Sono esenti gli scambi di beni sei soggetti che nell’anno precedente hanno effettuato un numero di operazioni inferiori ad una quantitá determinata.(poer l’anno 2010 : € 27.888)

In cosa consistono gli incentivi fiscali agli investimenti nelle Canarie?

2. Esenzioni di imposta sui trasferimenti patrimoniali e atti giuridici (ITP e AJD)

L’art. 25 della legge 19/1994 regola le esenzioni , a determinate condizioni, nelle acquisizioni patrimoniali di beni di investimento nel ITP e AJD.

Chi puó accedere?

Ambito di applicazione:

Possono accedere alle esenzioni ITP e AJD le societá domiciliate nelle Canarie o quelle che hanno uno stabilimento permanenete nelle isole.

Su quali operazioni ricade l’esenzione?

Sulla costituzione, ampliamento di capitale l’acquisizione patrimoniale di beni o diritti che sono situati, possono esrcitarsi o compiersi nel territorio canario, che sono destinati all’ampliamento, mnodernizzazione o rinnovo delle istallazioni.

Per le operazioni societarie saranno soggette a esenzione solo le operazioni di costituzione o aumento di capitali per  gli investiemnti previsti dall’art. 25 legge 19/1994 del REF, innessun caso saranno esenti le operazioni soggette alla modalitá di atto Giuridico Documentato.

Esiste un termine per sfruttare questa esenzione?

Per poter sfruttare tale esenzione non devono essere passati piú di tre anni dal compimento delle condizioni di fatto precedentemente indicate.

Nello stesso tempo si stabilisce un termine minimo di 5 anni perché non si verifichi il trasferiemtno di domicilio fiscale o dello stabilimento permanente dell’entitá fuori dal territorio canario. In caso di inadempimento di tale termine l’azienda dovrá versare quanto ad essa corrisposto piú gli interessi di mora.